La Grecia è il luogo dove non smetteresti mai tornare, infinite le sue isole e isolette tra l’Egeo e il Mediterraneo. Una in particolare ci è rimasta nel cuore, è più grande del Dodecanneso, ubicata a pochi km dalle coste della Turchia e il suo nome è Rodi, l’isola dei cavalieri. Arte antica e storia medievale si possono alternare a giornate di mare e spiagge da sogno. Nell’articolo tra un sirtaki e una mussaka vi portiamo alla scoperte delle baie più belle di questa isola dai mille volti!

mappa rodi

Dico la verità un po’ temevamo che l’isola fosse troppo “turistica” proprio perchè strafamosa, Rodi e il suo leggendario Colosso è nei nostri ricordi scolastici; ciò che ci ha convinto è stato, come sempre, il sacro santo passaparola. Il consiglio ci è arrivato da un’amica speciale, esperta ed innamorata della Grecia, Cristina Caredio è una mamma multitasking che ha lavorato per molto tempo nel settore dei viaggi. Più volte aveva definito Rodi come vacanza “completa”, family friendly e sicuramente adatta alle nostre esigenze e gusti.  Ubicata nel Dodecanneso e quindi molto diversa dalle cugine Cicladi per storia e tradizioni Rodi si è dimostrata perfetta per chi voglia conciliare mare, arte e cultura come noi! La verità è che se arrivi su quest’isola poi te ne innamori, come t’innamori di tutta la Gracia.

Inserire in un unico post tutto quello che è possibile fare e vedere a Rodi era davvero arduo, per l’itinerario sulle bellezze dell’isola vi rimando all’articolo COSA VEDERE A RODI.  Questo post invece sarà dedicato al mare più bello di Rodi: BAIE, SPIAGGE E ATTIVITA’ BALNEARI.


Fatta questa premessa vi do alcune indicazioni pratiche. E bene sapere che l’isola si compone di due versanti:

  • La costa occidentale – guarda le Cicladi e il Mar Mediterraneo, è sempre battuta da forti venti e per questo viene sconsigliata per il soggiorno mare. Tuttavia, essendo meno battuta dal turismo, qui si può respirare una Grecia più autentica e più economica.
  • La costa Orientale gode di venti più morigerati difficilmente impetuosi che la rendono più adatta alla recezione turistica. Le spiagge e le cale più accattivanti si trovano infatti su questo tratto costiero che da Rodi town arriva a Prassonissi, 100 km disseminati di piccole baie e spiagge sabbiose.

Il mare è limpido e turchese ovunque, la differenza la fa il paesaggio; di lidi ne troverete per tutti i gusti, di sabbia o di scoglio, in più tutte  hanno una parte attrezzata.  La stessa capitale Rodi città è dotata di spiagge cristalline. In alta stagione vige la solita regola: non arrivare troppo tardi in loco per trovare posto macchina e l’ombrellone se lo volete noleggiare. La parte a nord vicino alla capitale Rodi Town è quella più turistica, purtroppo in parte deturpata dall’abuso edilizio delle grandi catene alberghiere. Noi abbiamo evitato questa zona abbastanza caotica; per il soggiorno abbiamo preferito il villaggio della tranquilla baia di HARAKI che mantiene la dimensione paradisiaca del tranquillo paesino greco.

Nella zona Nord molti scelgono di alloggiare nella mondana FALIRAKI, si tratta di un centro molto, molto turistico. Se vi piace la vacanza giovane o avete figli adolescenti qui godrete di uno stile Riviera romagnola con locali e vita notturna a go go.  Qui troverete tutti i servizi , quindi anche strutture economiche family friendly, acquario e parco acquatico. La  spiaggia di ciottoli e sabbia misura 5 km ed è attrezzatissima.

  • Più a sud, a 22 km da Rodi Town,  Afandou beach, è lunghissima e meno affollata rispetto Faliraki; stesso discorso per la graziosa baia di Kolimbya con il suo porticciolo turistico e la chiesetta sul mare che strizza l’occhi alle Cicladi.
  • BAIA DELLE TERME KALLITHEA: si trova a nord di Faliraki e si paga un ingresso di 3 euro compreso ombrellone e lettini fino ad esaurimento (andate all’apertura!) Si tratta di uno stabilimento termale in stile moresco costruito dagli italiani nel periodo del Fascismo. Riaperto al pubblico nel 2007 e splendidamente restaurato è un oggi un luogo adibito a balneazione e eventi, elegante ma allo stesso tempo molto economico. E’ posizionato in una baia di scogli dall’acqua turchese , ottima per lo snorkeling data la varietà di pesci. Non c’è spiaggia, si accede al mare con una scaletta, pertanto è meno adatta a bimbi molto piccoli. Se sapete nuotare decentemente è un must nel corso soggiorno. Noi abbiamo amato moltissimo per i momenti di relax che queste terme regalano magari sorseggiando una bibita fresca e un panino. Quest’ultimi possono essere ordinati dal cameriere che ve li consegnerà direttamente sotto l’ombrellone.
20190910_104540
La baia delle terme di Kallithea
  • BAIA ANTHONY QUINN, la baia di Omos Ragion è stata ribattezzata col nome del celebre attore di Zorba il Greco, perchè qui vi girò delle scene de “I cannoni di Navarone” e si invaghì di questa baia, tanto da prendere casa qui e venirci spesso. Come biasimarlo? E’ incastonata tra scogliere a picco, macchia mediterranea e scogli ma ha un piccolo pezzo di spiaggia e ciottoli libera e attrezzata che rende accessibile il bagno anche ai piccoli e ai meni avvezzi al nuoto. Per raggiungere la cala si deve scendere una scala (occhio a chi non cammina bene e chi ha passeggini), ma l’effetto panorama dall’alto è unico!

20190906_165404
Aghati beach

Nella parte centrale della costa orientale troviamo alcune spiagge e baie da sogno, forse tra le più belle dell’isola, sia per il mare caraibico che per il valore paesaggistico, per questo, purtroppo molto battute dai bagnati.

  • SPIAGGIA TSAMPLIKA, a 25 km da Rodi Town, è una spiaggia di sabbia dorata e mare trasparente lunga 800 m,  attrezzata ma senza strutture recettive nelle immediate vicinanze.  Che dire, ottima per i bambini più piccoli, sia perchè l’acqua è poco profonda sia per la presenza di una mega struttura di gonfiabili in acqua! Qui si possono praticare sport acquatici od oziare sotto il sole. Sulla collina che sovrasta la spiaggia potrete visitare anche il piccolo  monastero di Panagia Tsamplika risalente al 1700.
  •  STEGNA, poco a sud di Tsampika, Stegna è un tranquillo paese greco sul mare con diverse strutture recettive e ristoranti. Ci si arriva dopo aver scavallato un paio di tornanti con vista mozzafiato tra le rocce della scogliera. La spiaggia di sabbia e ciottoli è in parte attrezzata ed è sicuramente adatta a famiglie con bimbi piccoli. Sulla spiaggia in fondo al paese c’è il ristorante greco Limnioni, consigliato dagli abitanti di zona!
FHD0118
Il meraviglioso tratto di mare tra Aghati beach e Haraki in barca con Happy Boats
  • AGHATI BEACH, da Stegna inizia un tratto di costa dal mare mozzafiato che culmina nei dintorni di Aghati beach. Noi abbiamo noleggiato una barca e ci siamo fatti un tratto di costa verde brillante! Aghati ha un mare incantevole, spiaggia di sabbia oro contornata da scogli e un panorama unico fatto di scogliere a picco sul mare.  Si accede tramite una strada sterrata e vale davvero la pena passarci una giornata avventurandosi in cima alla scogliera dove ci sono le rovine del castello di Feraklos di epoca medievale e godere di un panorama unico. Il mare di una incredibile tonalità verde/azzurro mai vista! La spiaggia di Aghati è attrezzata con stabilimenti e ristoranti.
  • BAIA DI HARAKI, è stata la nostra base per 13 giorni, un tipico villaggio greco che ci è stato consigliato dalla nostra amica Cristina che qui ha trascorso molte estati con i suoi tre figli. Un luogo tranquillo, adatto alle famiglie, ubicato direttamente sulla spiaggia di sabbia e ciottoli. Un luogo perfetto per chi come noi non ama il caos, avvisterete  le caprette che girano libere sulla collina tra antiche le rovine del castello medievale di Feraklos! Qui trovate una spiaggia libera e attrezzata per tutta la lunghezza della baia, mai affollata anche in alta stagione. Tra le cose che abbiamo più apprezzato è stata l’assenza di macchine, il lungo mare è totalmente pedonalizzato e si può passeggiare in tranquillità scegliendo il ristorantino di pesce giusto per voi.  La sera con il castello illuminato che domina la baia l’atmosfera è davvero suggestiva. 
20190907_171529
Le rovine del castello guardano la baia di Haraki

Ad Haraki è possibile anche noleggiare un piccolo natante, facile da guidare senza patente nautica da HAPPY BOATS, si trova proprio sotto il castello in fondo alla baia. Bastano una decina di minuti per imparare ad usare la barca a motore. E’ un’esperienza che vi consiglio di fare, prendendo la barca a noleggio per 3/4 ore è possibile navigare lungo il tratto di costa tra Aghati beach e Lindos in completa autonomia! Un’esperienza molto bella da fare anche con i bambini, pure il mi sono cimentata al timone per un po’. Lindos vista dal mare, con le sue casette bianche e l’acropoli è davvero da mozzare il fiato.

Proprio accanto a Happy Boats, presso gli studios di Haraki Mare, gli stessi proprietari affittano lettini e ombrellone a soli 8 euro per l’intera giornata, ma ve ne parliamo più avanti.

FHD0089
In barca con Happy boats
  • A proposito di LINDOS, proseguendo verso sud via terra, da non perdere le due spiagge di questo paese che ricorda molto i paesi candidi delle Cicladi. Il contesto panoramico è da urlo: con l’akropoli a picco sul mare visibile anche dalla spiaggia. Lindos è a circa metà della costa orientale a 50 km a sud di Rodi Town vanta di ben due location dove fare il bagno in mare cristallino. La prima si trova a nord del paese (raggiungibile dal bivio alla stazione degli autobus) ed è una striscia di sabbia bianca con mare cristallino, attrezzatissima e ottima per famiglie. A sud al di là del promontorio dell’akropoli si trova Saint Paul’s Bay (baia di san Paolo o Agois Pavlos), unica nel suo genere perchè quasi completamente racchiusa in una corona di altissimi scogli e promontori rocciosi. C’è una spiaggetta da cui si accede facilmente al mare (anche per i bimbi, l’acqua non è subito alta), gli ombrelloni sono disposti ad “anfiteatro” sulle rocce. Non sono molti quindi bisogna arrivare entro le 10 per accaparrarsene uno. E’ presente anche un punto ristoro… non economichissimo purtroppo. Ci sono parcheggi liberi e a pagamento nei pressi della baia.
20190908_105551
Baia di San Paolo vista dall’Akropoli di Lindos

Procedendo più a sud, allontanandovi progressivamente da Rodi Town, troverete spiagge meno battute dal turismo, anche se qui cominciano a spuntare mega strutture alberghiere qua e là purtroppo. Dopo Lindos ci sono tantissime spiagge di ciottoli e sabbia con molta spiaggia libera e qualche stabilimento, quindi ottime se volete uscire dal caos dei lidi più famosi dell’isola, non avrete che l’imbarazzo della scelta.

  • GLYSTRA BEACH, Si trova a Pfkos, a 55 km da Rodi Town ed è di sicuro la più famosa della zona, sabbia e mare trasparente contornato da vegetazione, un luogo dove passare almeno una giornata lontano dalla ressa. L’acqua bassa la rende molto adatta ai bagnati più piccoli.
  • PRASSONISSI La spiaggia ubicata nella punta estrema dell’isola Prassonissi è bella da visitare ma non per fare balneazione e vita da spiaggia, in quanto è sempre battuta da venti fortissimi! Al contrario se avete la passione del surf e del kite surf, questo potrebbe essere il vostro paradiso sulla terra, qui ci sono strutture direttamente sulla spiaggia ed equipaggiate per questo tipo di sportivi.

COME ARRIVARE e spostarsi A RODI

Rodi è ben collegata con i maggiori aeroporti italiani come Roma, Milano, Bologna e Pisa con diversi vettori. Noi abbiamo usufruito di un comodo volo diretto della Ryanair da Pisa con orari ottimi (peccato le 2 ore di ritardo alla partenza) in settembre. Il volo da Pisa dura circa 2 ore e mezza. L’aeroporto Diagoras si trova sul versante occidentale dell’isola, a una decina di km da Rodi town. Alle partenze (in pratica quando avete il volo di rientro) ci sono degli addetti alla recezione che danno tutte le informazioni necessarie all’imbarco e al controllo.  Noi eravamo ormai in periodo di bassa stagione e ci siamo trovati molto bene, senza trovare code e intoppi vari, tuttavia non essendo un aeroporto enorme, può congestionarsi nei periodi di altissima affluenza.

AUTONOLEGGIO – Rodi è un’isola piuttosto grande, lunga circa 100 km, quindi è consigliabile noleggiare una macchina per muoversi in completa libertà, le strade sono tutte bel segnalate, sia in greco che in inglese. L’autonoleggio è abbastanza economico, di sicuro più che dalle nostre parti. Noi abbiamo fissato la macchina tramite i titolari del nostro alloggio a Haraki Beach (di cui vi parleremo inseguito) che hanno fatto da intermediari con la società di autonoleggio J&D con sede a Faliraki. Ci siamo trovati molto bene, vettura in buono stato, che ci è stata consegnata direttamente all’arrivo in aeroporto; abbiamo pagato in loco con carta di credito. Nel prezzo, davvero concorrenziale, avevamo compresa anche un’assicurazione assimilabile alla casco che copriva tutti i danni a terzi e all’auto stessa, franchigia compresa. Se siete in coppia potete optare anche per una moto, sicuramente un mezzo più comodo per trovare parcheggio.

In alternativa c’è una discreta rete di autobus che collega le principali località turistiche dell’isola sull’arteria principale, noi non l’abbiamo provata ma è molto utilizzata dai turisti stranieri. Non so darvi dati certi sulla puntualità del servizio. In alternativa c’è anche il taxi. Quasi tutte le strutture alberghiere offrono comunque il servizio transfert da e per le l’aeroporto.

Se alloggiate a Rodi Town potete anche visitare alcune località via mare, ci sono molte barche collegano giornalmente la capitale a Lindos (e altre spiagge) dal porto turistico di Mandraki. Da altri attracchi del porto ci sono un paio di compagnie di navigazione con partenze per le altre isole del Dodecanneso come Kos, Symi e Karpatos.

DOVE GIRODORMIRE A RODI

FHD0078 - Copia_LI
La baia di Haraki, Haraki mare studios e Happy Boats

Se non avete modo di noleggiare l’auto probabilmente la soluzione minore è quella di alloggiare nei pressi delle località più turistiche come Rodi Town, Faliraki, Afandou, Kolimbya e Lindos. Queste sono tutte ben collegate ai tram pubblici che portano nelle principali località balneari e maggiori siti d’interesse.  Se decidete di alloggiare nella bellissima Rodi Town, preferite una struttura nella parte a est che guarda la Turchia, per capirsi. Durante il soggiorno abbiamo conosciuto  una coppia che alloggiava nella parte ovest della città, ci ha spiegato che la loro struttura, pur avendo la spiaggia privata, era impraticabile a causa del forte vento continuo, era un problematico pure rilassarsi nella terrazza della loro camera.

Se utilizzate una macchina a noleggio, non posso che consigliarvi la baia di Haraki dove abbiamo alloggiato noi. Ci era stata consigliata dalla nostra amica Cristina che qui ha trascorso ben 5 estati con i suoi tre figli! HARAKI era posto giusto per noi che non amiamo la mondanità, questo è infatti un tipico paesino greco tranquillissimo che ha il vantaggio di sorgere direttamente sulla baia come vi ho già raccontato sopra, con un trend bambino/pensionato/adulto che vorrebbe già essere pensionato. Scherzi a parte anche per coppie giovani in cerca di pace e romanticismo è ottimo! Una buona sistemazione adatta anche per a chi purtroppo si trova ad avere problemi deambulatori data la vicinanza appartamento spiaggia e di al massimo 20 metri. Ci sono diverse strutture recettiva fronte mare, alcune nella strada dietro, noi abbiamo alloggiato nell’ultimo residence a nord della baia, proprio sotto le rovine del castello, che affitta diversi studios e camere: HARAKI MARE studios. Gli studios, per chi non fosse mai stato in Grecia, sono dei monolocali con piano cottura, molto semplici ma con tutto il necessario per la vacanza e a prezzi ottimi. Il luogo e la struttura sono adattissimi a chi ha bambini oppure a persone che amano la pace e il silenzio dopo le 23:30! I padroni di casa Elef e Petros sono sempre a disposizione per qualsiasi richiesta o problema, ogni 2 max 3 giorni viene fatto il cambio lenzuola e c’è sempre un benvenuto nel frigo all’arrivo degli ospiti. Si sono occupati loro anche dell’autonoleggio come ho spiegato sopra. Alla nostra partenza ci hanno fatto anche alcuni graditi regali culinari e non! Elef e Petros noleggiano ombrelloni e lettini davanti agli studios a 8 euro al giorno. Accanto a loro potrete noleggiare i piccoli natanti con HAPPY BOATS.

Per le info su Haraki Mare studios clicca qui

La cosa più bella che ho provato? Vi sembrerà strano ma ho amato, ogni mattina, fare quei trenta metri per andare a comprare il latte nel vicinissimo market mentre  la baia si risvegliava nel silenzio, per poi fare colazione tutti insieme a 20 metri dalla spiaggia col rumore delle onde.  Per dirvi la sicurezza di Haraki, non ci sono infatti auto sul lungo mare, potevamo lasciare andare Alessio in spiaggia da solo mentre finivamo di pulire le tazze della colazione! Come ho detto, poco più avanti ci sono 3 market con l’essenziale, la spesa grossa l’abbiamo fatta in un ipermercato vicino a Rodi Town ma lungo la statale ne troverete a bizzeffe.

Se preferite un albergo, una coppia di Bologna con cui abbiamo fatto amicizia sulla spiaggia ormai abituè di Haraki da 4 quattro anni, ci ha anche consigliato l’Haraki Bay Hotel dove erano alloggiati.

DOVE GIROMANGIARE A RODI

20190904_215340
Mussaka e grigliata di pesce da Kapetainos

Quasi tutte le sere abbiamo mangiato fuori sul bellissimo lungomare della baia di Haraki, dove ci sono tantissimi ristoranti tipici. Qui potrete assaggiare quelli tipici di carne come la mussaka, il suvlaki, ovvero lo spiedini che può essere sia di pollo che di manzo che il Gyros, carne cotta su uno spiedo simile a quello del Kebab, tanta la scelta delle verdure sia fresche come le tipica greek salad che stufate come i pomodori e i peperoni ripieni. Noi abbiamo mangiato molto bene da, al ristorante del Haraki Bay Hotel, che ha piatti molto adatti anche per i bambini  con carne, verdure, suvlaki e Gyros. Molto buoni anche Spitaki taverna e Kapetainos (sempre consigliati dalla fida amica Cristina), da quest’ultimo buono il pescato sempre fresco.

Nella vicina Stegna si trova la taverna Limnioni,  consigliata dal nostro padrone di casa Petros, forse il ristorante meno turistico e più “casalingo” in cui abbiamo cenato a Rodi, anche qui con una splendida vista mare.

20190905_125436
Soucratus Garden, oasi nel centro storico

A RODI town vi consiglio uno sosta pranzo, cena, merenda fate come preferite voi, da Soucratus Garden un locale all’interno del centro storico sulla via omonima. E’ davvero  suggestivo, sembra un giardino esotico, un’oasi con cascate, piante e alberi rigogliosi, nel a pochi passi dalla moschea di Solimano il magnifico! Noi ci siamo stati ben 2 volte pranzo e cena ( si mangia sia dolce che salato). Un luogo dove far riposare anche i bambini dal caos della città di Rodi, grazie anche all’attrattiva di un colorato pappagallo.

#MiriamFocili